spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow Salute in cucina arrow T, confermati tutti i benefici

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

T, confermati tutti i benefici
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Non solo vantaggi per la salute cardiovascolare ma anche per il cervello, resistenza alla fatica e altri benefici ancora

In molti paesi occidentali ancora non c’è una grande cultura riguardo il tè e i suoi utilizzi. Che sia verde o nero, nei paesi orientali è uso comune bere anche più di una tazza di buon tè al giorno, magari per un attimo di relax in compagnia di persone care.

Di ricerche sui benefici del tè ce ne sono a bizzeffe, non ultima quella di cui vogliamo parlarvi oggi che attribuisce alle preziose foglie di Camelia Sinensis, un miglioramento delle prestazioni cerebrali e della vigilanza.

Questo fattore, che risulta molto utile alle persone di una certa età può essere messo in relazione con altre ricerche scientifiche che attribuivano alla degustazione costante della classica tazza fumante, una riduzione della malattia di Parkinson e un miglioramento della densità ossea. Tutte caratteristiche, quindi, essenziali agli adulti e agli anziani.

Lo studio, condotto dal Tea Advisory Panel e pubblicato su Nutritional Neurosciences è arrivato a tali conclusioni, coinvolgendo 44 persone nella ricerca. I volontari hanno mostrato un aumento di precisione e prontezza cerebrale. Ma non solo, il livello di stanchezza e fatica risultava notevolmente diminuito. Associandolo alle persone che avevano assunto il placebo si è potuto constatare che i responsabili di tali reazioni erano due sostanze contenute nel tè: la l-teanina e la caffeina.

«Come risultato, tutti questi nuovi dati aggiungono alla crescente scienza che bere il tè, preferibilmente quattro tazze di tè al giorno, promuova la nostra salute e il benessere», conclude il dottor Tim Bond, autore dello studio.

Insomma, fa bene sì, lo confermano sempre più ricerche, però a quanto pare bisogna berne un bel po’ al giorno e, rifacendosi a precedenti ricerche, per almeno 10 anni. Quindi è meglio che iniziamo ad assumere alcune abitudini orientali fin da piccoli. Forse potremo, in parte, garantirci una migliore salute in futuro.

[lm&sdp]

[Fonte: LaStampa.it|Benessere - 01/03/2011]





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2018 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer