spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow A proposito di... arrow I tre segreti per battere l'ictus

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

I tre segreti per battere l'ictus
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Stop al fumo, dieta sana, una passeggiata ogni giorno

MILANO - Non servono pillole magiche e neppure le mani esperte di un chirurgo. Per prevenire il terribile blackout del cervello chiamato ictus basta dire addio a fumo, sedentarietà e alimentazione scorretta. Con un sano stile di vita è possibile ridurre il rischio fino all'80%. Ad affermarlo sono gli esperti dell'American Heart Association, che hanno stilato le nuove linee guida per la prevenzione dell'ictus pubblicate dalla rivista Stroke.

Quali sono le cause dell'ictus e come possono essere condizionate dalle nostre abitudini di vita?

«L'ictus è dovuto all'interazione di più fattori di rischio, — spiega Elio Agostoni, direttore della struttura di Neurologia-Stroke Unit dell'ospedale di Lecco — i tre più importanti sono l'ipertensione arteriosa, l'ipercolesterolemia e il diabete. Facendo regolarmente attività fisica, smettendo di fumare e seguendo un'alimentazione corretta, si può agire proprio su questi tre elementi riducendo notevolmente il rischio di incorrere in un primo ictus, facendo cioè prevenzione primaria».

La prima regola, quindi, è alzarsi dal divano?

«Molti studi ci dicono che possiamo ridurre il rischio di ictus del 50% praticando regolarmente un'attività fisica di moderata intensità: basta una passeggiata a passo spedito (un chilometro in 10 minuti) per mezz'ora tutti i giorni. Così controlliamo i tre fattori di rischio citati prima e, nelle persone più anziane, riduciamo anche i livelli plasmatici di fattori dell'infiammazione coinvolti nell'ictus, come la proteina C reattiva e l'interleuchina 6».

Come scegliere i cibi da mettere nel piatto?

«Dobbiamo bere alcolici con moderazione, ridurre il consumo di cibi salati, salumi, formaggi grassi, carne grassa e anche carne rossa, che va mangiata poco, soprattutto dopo i 65 anni. Nutrienti che invece hanno una funzione protettiva sono i grassi polinsaturi omega-3che troviamo nel pesce azzurro, le fibre alimentari, utili contro l'obesità, e i minerali come potassio, magnesio e calcio. Via libera dunque a frutta e verdura, che contengono anchesostanze antiossidanti protettive contro tutte le malattie vascolari, e a elementi preziosi in particolare per il cervello come le vitamine C ed E, il betacarotene, ifolati, le vitamine B6 e B12».

Per quanto riguarda il fumo e l'ipertensione?

«Il fumo è da evitare sempre, sia quello attivo sia quello passivo, perché favorisce la formazione delle placche, che ostruiscono le arterie provocando l'ictus. Per quanto riguarda la pressione, è opportuno monitorarla regolarmente, soprattutto se si ha una predisposizione familiare per l'ipertensione, e mantenerla sotto i 140-90 mm Hg. Se però si hanno altri fattori di rischio come il diabete, occorre stare entro limiti ancora più bassi, come 130-80 mm Hg».

Serve prendere farmaci antiaggreganti?

«In chi non ha mai avuto un ictus, l'uso preventivo dell'acido acetilsalicilico va ben ponderato insieme con il medico, perché l'assunzione comporta comunque rischi. Di solito si usa solo se sono già presenti altri importanti fattori di rischio per l'ictus, tra cui anche il diabete».

Elisa Buson

[Fonte: CorrieredellaSera.it - Salute/Cuore - 10 maggio 2011]





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2020 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer