spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow A proposito di... arrow Broccoli e broccoli, l’accoppiata vincente anticancro

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

Broccoli e broccoli, l’accoppiata vincente anticancro
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

La polvere di broccoli se utilizzata come spezia per gli stessi broccoli, o insieme ad altre verdure, ne potenzia le proprietà anticancro. Lo studio

Che le crucifere come i broccoli o i cavoli fossero degli alimenti salutari già lo sapevamo, così come si conoscevano le loro proprietà protettive nei confronti dei tumori – come confermato da numerose ricerche scientifiche. Oggi, un nuovo studio dell’University of Illinois College of Agricultural, Consumer and Environmental Sciences, suggerisce che abbinare i broccoli con un condimento a base di polvere di broccoli ne potenzia l’effetto anticancro grazie a un enzima detto mirosinasi, che promuove la produzione di sulforafano, favorendo allo stesso tempo l’assorbimento nella parte superiore del sistema digerente.

Lo studio, pubblicato sul British Journal of Nutrition, mostra come l’abbinamento broccoli/polvere – ma non solo – funzioni nel potenziare gli effetti delle sostanze benefiche per la salute. Effetti che sono stati dimostrati dai ricercatori dopo aver coinvolto un gruppo di volontari a cui è stato dato da mangiare dei germogli freschi di broccoli conditi con la polvere di broccoli, o soltanto i germogli. Dopo circa 30 minuiti, gli scienziati hanno iniziato a misurare i composti bioattivi presenti nel sangue dei partecipanti.
Le analisi hanno permesso di stabilire che dopo tre ore dal consumo i composti bioattivi erano in maggiore presenza nei soggetti che avevano assunto i germogli insieme alla polvere, rispetto a coloro che avevano assunto solo i germogli.

Il problema nel poter beneficiare di queste sostanze attive è che molta gente ha l’abitudine di cuocere i broccoli, anziché farli scottare soltanto pochi minuti al vapore, fa notare la dottoressa Jenna Cramer, che ha coordinato lo studio. «Tuttavia, questo studio dimostra che anche se i broccoli sono cotti troppo, è ancora possibile aumentare i loro benefici accoppiandoli con un altro alimento che contiene mirosinasi», spiega Cramer.
L’enzima mirosinasi, come accennato, è necessario per formare il sulforafano, il noto componente anticancro contenuto nei vegetali.

Ma perché, per funzionare, ci vuole un abbinamento verdura fresca/polvere? Perché, spiegano gli scienziati, la polvere in sé non contiene mirosinasi, tuttavia contiene il precursore dell’agente anticancro sulforafano. E i germogli, invece, contengono l’enzima mirosinasi: abbinando quindi germogli e polvere, i primi “prestano” l’enzima alla polvere che così produce maggiore sulforafano – con il risultato di avere più sostanze salutari attive.
Se non amiamo particolarmente i broccoli, l’aggiunta della polvere – quale spezia – rende la verdura più appetibile. E se non vogliamo aggiungere la spezia possiamo sempre ricorrere ad altre verdure che, pare, sortiscano lo stesso effetto abbinate. Tra queste ci sono i ravanelli, i cavoli, la rucola, il crescione e i cavoletti di Bruxelles. Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

[lm&sdp]

[Fonte: LaStampa.it|Benessere - 14/09/2011]





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2020 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer