spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow Salute in cucina arrow Dalla vitamina A allo zinco, ecco i cibi che proteggono dal freddo inverno

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

Dalla vitamina A allo zinco, ecco i cibi che proteggono dal freddo inverno
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Il virus dell'influenza non è l'unico microbo che metterà a repentaglio la salute degli italiani nei prossimi mesi. Complice il freddo, che aumenta di 4 volte la probabilità di prendersi un raffreddore, virus parainfluenzali e simil-influenzali potranno scatenare disturbi variabili tra il malessere generale, la febbre e vari disturbi gastrointestinali.

Sciarpe a parte, anche l'alimentazione può venire in aiuto di chi non intende arrendersi all'attacco dei microbi. Alcuni nutrienti, infatti, possono potenziare le difese immunitarie, primi fra tutti la frutta e la verdura ricche di antiossidanti, come le verdure a foglia verde, i peperoni e i frutti di bosco. Un ruolo particolare è svolto dalla vitamina A e dal suo precursore, il beta-carotene, di cui sono ricchi cibi disponibili anche in inverno, come le carote. Tuttavia, nemmeno la vitamina C e la vitamina D dovrebbero mancare dalla dieta invernale. Largo, quindi, a cavolfiore, arance, mandarini e pompelmi.

Il contorno non è, però, tutto. In effetti le vitamine A e D sono presenti anche nel pesce e anche la carne rossa è un buon alleato delle difese immunitarie, perché è una buona fonte di zinco. L'importante è scegliere tagli magri e non eccedere con il consumo. In generale sarebbe meglio non superare una o due porzioni alla settimana e introdurre nella propria dieta anche altri cibi ricchi di zinco, come le noci pecan, i pinoli, i semi di girasole e le noci brasiliane, che contengono anche selenio.

Infine, un occhio di riguardo dovrebbe essere posto nei confronti di probiotici e prebiotici. I primi, la flora batterica nota soprattutto perché alleata della salute intestinale, possono anche aiutare a sconfiggere i microbi che entrano nelle vie respiratorie superiori inviando segnali che stimolano il sistema immunitario. I prebiotici, invece, aiutano a mantenere in salute proprio la flora batterica intestinale. Per non farseli mancare è meglio non dimenticare di mettere nel piatto anche cipolle, carciofi e porri.

Silvia Soligon

[Fonte: IlSole24ore.com - Salute24 - 9/11/2012]





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2017 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer