spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow A proposito di... arrow Il verde pistacchio è anti-colesterolo

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

Il verde pistacchio è anti-colesterolo
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Inseriti in una dieta sana i pistacchi aumentano i livelli di antiossidanti nel sangue degli adulti con colesterolo alto e diminuiscono i livelli di LDL (lipoproteine a bassa densità o "colesterolo cattivo", implicato nell`infiammazione e nell`accumulo di placche all`interno dei vasi sanguigni): per questo dovrebbero essere consumati tutti i giorni.

La quantità giusta, spiegano i ricercatori della Penn State University guidati da Penny Kris-Etherton che hanno realizzato lo studio pubblicato sul Journal of Nutrition, è tra i 45 e i 90 grammi.

I pistacchi, spiegano i ricercatori, sono ricchi di luteina, beta-carotene e gamma-tocoferolo, tre sostanze antiossidanti: il beta-carotene è precursore della vitamina A, il gamma-tocoferolo è una comune forma di vitamina E, mentre la luteina si trova nelle verdure a foglie verde scuro.

Gli studiosi hanno sottoposto tre gruppi di volontari a tre diversi tipi di dieta americana: una senza consumo di pistacchi (come dieta di controllo), una con il consumo giornaliero di 45 grammi di pistacchi e una con il consumo di 90 grammi. Al termine della dieta i ricercatori hanno monitorato i valori del sangue dei volontari riscontrando in coloro che avevano seguito entrambe le diete al pistacchio livelli più alti di beta-carotene, luteina e gamma-tocoferolo rispetto alla dieta di controllo e una quantità inferiore di lipoproteine a bassa densità ossidate (responsabili dell`infiammazione e dell`accumulo di placche all`interno dei vasi sanguigni, e quindi dell`insorgenza delle complicanze cardiovascolari).

Il merito, spiega Kris-Etherton, potrebbe essere proprio delle tre sostanze antiossidanti contenute nei pistacchi. Ulteriori studi devono però essere svolti: "Attualmente le ricerche sugli antiossidanti non mostrano negli esseri umani i vantaggi che ci aspetteremmo - conclude Kris-Etherton -. Dobbiamo continuare a studiarli per capire come effettivamente agiscono, dal momento che invece gli studi a livello epidemiologico mostrano effetti molto positivi".

Autore: Miriam Cesta

[Fonte: IlSole24ore.com - Salute24 - 24/05/2010]





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2019 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer