spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow A proposito di... arrow 2 giorni di dieta riducono il rischio di cancro al seno del 40%

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

2 giorni di dieta riducono il rischio di cancro al seno del 40%
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Il tumore alla mammella può essere prevenuto seguendo una dieta particolare per due giorni a settimana

Due giorni a settimana, almeno quelli, dovrebbero essere dedicati a un’alimentazione che preveda solamente frutta, verdura, latte e, volendo, un estratto di carne. Tutto ciò, per ridurre il rischio di cancro al seno del 40%, secondo un recente studio.

Il segreto, pare stia nelle calorie. Seguendo questo tipo di dieta, si taglierebbero circa 650 calorie al giorno. E, dai dati raccolti con le analisi, le donne che riuscivano in questo intento avessero significativi e più bassi livelli di quegli ormoni che si ritiene siano causa del cancro.

Lo studio è stato pubblicato sull’International Journal of Obesity ed è stato condotto dai ricercatori dell’University Hospital of South Manchester, i quali hanno scoperto che una dieta particolare influisce sulle possibilità di sviluppare il tumore al seno da parte delle donne ad alto rischio di cancro.

La ricerca ha coinvolto 50 donne in pre-menopausa di età compresa tra i 30 e i 45 anni. Tutte in sovrappeso e a rischio genetico di sviluppo del cancro, per via di una familiarità o almeno un caso di cancro al seno nella madre o sorella.
Le partecipanti sono state messe a dieta per due giorni a settimana. in questi due giorni dovevano limitare l’assunzione delle calorie a un terzo, rispetto alle 2.000 giornaliere.

La dieta prevedeva l’assunzione di un frutto, quattro porzioni di verdura, due bicchieri di latte parzialmente scremato, due di tè verde e una bevanda dietetica o salata a base, per esempio, di estratto di carne. Il resto della settimana erano libere di mangiare ciò che volevano, purché rientrasse nelle linee guida di una dieta sana e abbastanza povera di grassi.

Il test è durato sei mesi. Dopodiché sono state condotte delle analisi. I risultati hanno mostrato che c’era stato un calo significativo dei livelli di leptina e insulina, due ormoni ritenuti causa del cancro. Nello specifico, l’insulina è calata del 25% e la leptina del 40%.
In più, si era verificato un calo di peso di circa il 15% accompagnato da un ulteriore calo dei livelli della proteina C-reattiva nel sangue, nota anch’essa per aumentare il rischio di cancro al seno.

Un altro test è stato condotto su altre 50 donne. Queste sono state messe a dieta regolare, facendogli assumere 1.500 calorie al giorno tagliando alcol, cibi grassi e ricchi di zucchero.
Dopo i sei mesi, anche queste donne mostravano un calo della leptina, tuttavia era calata solo di poco l’insulina, rispetto alle donne che seguivano la dieta dei due giorni a settimana.

A motivo di ciò, i ricercatori ritengono che una dieta di anche due soli giorni a settimana, ma fatta seguendone i criteri, possa essere efficace quanto e più che una dieta continuata.

(lm&sdp)

[Fonte: LaStampa.it|Benessere - 08/10/2010]

 





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2019 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer