spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow Salute in cucina arrow Un caffè dopo pranzo può aiutare a prevenire il diabete

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

Un caffè dopo pranzo può aiutare a prevenire il diabete
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Le sostanze fenoliche agiscono in modo simile ad alcuni farmaci. Ma è fondamentale uno stile di vita salutare

MILANO - Che il caffè sia una bevanda salutare e che l'uso moderato e prolungato riduca il rischio di diabete, è un'ipotesi cui gli scienziati sono giunti senza chiarirne il meccanismo d'azione. Adesso uno studio in provetta dell'Istituto nazionale di ricerca sugli alimenti e la nutrizione (Inran) ha indicato quali sono gli ingredienti segreti in grado di abbassare la glicemia. Tra le numerose sostanze contenute nella bevanda (caffeina, polifenoli, vitamine, minerali e altre sostanze), secondo i ricercatori sarebbero le sostanze fenoliche ad agire in maniera simile ad alcuni farmaci anti-diabetogeni, come l'acarbosio. In particolare, «acido clorogenico, acido ferulico e acido caffeico - precisa Fausta Natella, ricercatrice Inran - sono in grado di inibire alcuni enzimi (alfa-glucosidasi) coinvolti nella digestione dei carboidrati, mentre la caffeina non mostra alcuna attività inibitoria nei confronti di questi enzimi».

STILE DI VITA - Gli scienziati sono partiti dai risultati di uno studio appena pubblicato che sottolinea come l'associazione inversa tra consumo di caffè e diabete sia più forte per quegli individui che consumano regolarmente la bevanda all'ora di pranzo. I risultati di questo nuovo studio «non sono da sottovalutare - sottolinea Marco Comaschi, direttore del dipartimento di Emergenza e accettazione dell'azienda ospedaliera Università San Martino di Genova - considerando che il diabete in Italia, secondo i più recenti dati Istat, ha una prevalenza del 4,5%, pari a 3 milioni di persone, e che in questi ultimi anni la percentuale sale a 6,7% nella popolazione seguita dai medici di medicina generale». Uno stile di vita salutare, con «un'alimentazione corretta e attività fisica regolare rimangono le armi migliori per combattere il diabete di tipo 2 - conclude Amleto D'Amicis, vicepresidente della Società italiana di nutrizione umana (Sinu) - anche se l'abitudine tutta italiana di bere il caffè dopo pranzo è un tassello che si aggiunge al mosaico preventivo».(Fonte: Ansa

[Fonte: CorrieledellaSera.it - Salute/Nutrizione - 05 Novembre2010]

 

 

 





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2022 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer