spacer
spacer

Voglia di Cucina
divertiamoci tra i fornelli

spacer
header
Home
Ricette
Suggerimenti
Salute in cucina
A proposito di...
Cerca...
Links
Segnalato da...
Scambio Link
e-shop
Notizie dal web

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons
Ricette e Cucina dal Mondo

xberebene.it

ricette online

ricette leggere

poemas de puros

Ricette dello Chef

Ricette in cucina

Italians Do Eat Better

Dillo Cucinando

Ricetta biscotti

Ricetta Cioccolato

Creazione siti internet

Blog ricette

Cucina Russa

 
Home arrow A proposito di... arrow Gli adulti e gli anziani necessitano di dosi maggiori di vitamina D

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

seguici su facebook e twitter

 

Gli adulti e gli anziani necessitano di dosi maggiori di vitamina D
Valutazione Utente: / 0
PeggioreMigliore 

Livelli ottimali proteggono da osteoporosi, cancro e ipertensione

Gli adulti, in particolare quelli più avanti con gli anni necessitano di maggiori quantità di vitamina D3. Questo equilibrio può proteggere dall’insorgere di diverse patologie tra cui osteoporosi, ipertensione, malattie autoimmuni e cancro.
Il problema, evidenziato dagli scienziati, è che la maggioranza degli adulti e anziani presenta un pericoloso deficit di questa vitamina.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Molecular Nutrition and Food Research” ed è stato condotto dalla dottoressa Susan Whiting e la dottoressa Mona Calvo, rispettivamente della Università di Saskatchewan in Canada e della Food and Drug Administration Usa.
I risultati della ricerca mettono in evidenza come le persone più sono avanti con gli anni più hanno bisogno di maggiori quantità di vitamina D3 per raggiungere i livelli ottimali. Questo fatto può essere dovuto a una carenza iniziale maggiore, suggeriscono i ricercatori.
I dati raccolti mostrano che negli adulti al di sotto dei 65 anni sono sufficienti 50 mg giornalieri di vitamina D3 per raggiungere i livelli ottimali; gli anziani oltre i 65 anni invece necessitano di almeno 125 mg giornalieri.

La decisione di concentrarsi sulla vitamina D3 è stata presa perché un altro recente studio si era concentrato sulla vitamina D2. Per questa nuova ricerca sono state utilizzate varie forme di somministrazione della vitamina: tra questa l’assunzione orale per mezzo di integratori, cibi e iniezioni. Durante il periodo di trial non si sono verificati effetti avversi o negativi per cui i ricercatori ritengono che seguendo i protocolli la somministrazione si è dimostrata sicura.
«L'insufficienza di vitamina D e la carenza è arrivata a proporzioni epidemiche a livello mondiale. Nei paesi temperati più della metà della popolazione è a rischio e in tutto il mondo, anche nei paesi tropicali, la carenza di vitamina D è una preoccupazione molto grave a causa di stili di vita e di lavoro», hanno commentato i ricercatori.

(lm&sdp)

[Fonte: LaStampa.it|Benessere - 19/05/2010]





spacer
Ricette in primo piano


© 2005-2020 Voglia di Cucina
VogliaDiCucina.com è parte del network Voglia di Notizie
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
spacer